Tag Archives: Tinta Per Labbra | Lipstain

Glossip ~ No transfer liquid liptint

Bookmark and Share

Glossip liptint

Prodotto: No transfer liquid liptint, tinta liquida no transfer.
Produttore: Glossip makeup.
Packaging: tubetto cilindrico trasparente con applicatore floccato tipo gloss. Viene venduta in una scatolina di cartone bianca.
Reperibilità: nei punti vendita monomarca e online dal sito ufficiale.
Prezzo: 9,90€ – questo prodotto mi è stato inviato gratuitamente dall’Azienda.
Colore testato: 5 Cherry
+ bel colore
- durata
- un po’transfer (un giorno troverò un modo per dirlo meglio…XD)
- “incomparabile sensazione di comfort” non pervenuta
(S)Consigliata? Sconsigliata!

Questo è l’altro prodotto che mi hanno portato i miei dall’Italia quando sono venuti a trovarmi e devo dire che con lui ho ho avuto risposta ad una questione che mi attanagliava i neuroni da un po’.
Mi domandavo da tempo,infatti, se fosse un caso che tutte le tinte/rossetti liquidi che ho (usato) si cancellassero nettamente al centro delle labbra dopo un po’che li tenevo su, nonostante mi astenessi dai piaceri della tavola. Dopo lunghi giorni di analisi scrupolosa (questa è un’evidente drammatizzazione degli accadimenti di quei giorni u_ù) sono arrivata alla conclusione che l’avere delle labbra non proprio simmetriche è la causa di questa spiacevole situazione. In confronto ai grandi problemi della vita (esiste il paradiso dei calzini spaiati?) è una bazzecola ma vi assicuro che non è comunque piacevole trovarsi nel mezzo di una chiacchierata e notare dal riflesso sugli occhiali altrui che il rossetto si sta sgretolando rendendo il nostro ricercatissimo look un look da ricercata.
Se a questo già non trascurabile difetto aggiungete che tende a lasciare tracce del suo passaggio (non tanto quanto Apocaliptic per fortuna!) comincerete a capire quanto per me potesse essere difficile promuoverlo.
Nonostante queste premesse numerosi pranzi/cene/aperitivi hanno evidenziato come non ceda troppo vistosamente (paradossalmente si vede meno rispetto allo scolorimento-da-chiacchierata °_°) se viene in contatto con il cibo. Peccato che la minima untuosità lo faccia muovere dai bordi creando un effetto sbavato che non credo sia mai stato di moda, no.
Dopo tante prove temo di dover dire che l’unico motivo per cui lo amo e per cui non lo farò rotolare giù dalle scale è che ha un colore bellissimo, seppure non particolarmente ricercato. Si tratta di un rosso brillante freddo che con la luce artificiale sembra più scuro e cupo. La texture è opaca (e non confortevolissima, tende a seccare le labbra se applicata per più di un paio di giorni di fila).

Purtroppo credo di non aver nient’altro da aggiungere, continuerò a provarla sperando che la nostra relazione migliori ma se tanto mi dà tanto finiremo per odiarci finchè cestino non ci separi ç_ç.
Voi avete mai amato un prodotto, non ricambiate?
Fatemi sapere, la curiosità ha ucciso il gatto ma non la Vi0letta! ;D
Bacini ♥

Read More →

Wycon ~ Long lasting liquid lipstick Makeup Artist

Bookmark and Share

MakeUp Artist Long Lasting Liquid Lipstick

Prodotto: MakeUp Artist Long Lasting Liquid Lipstick, rossetto liquido effetto opaco, collezione Makeup Artist
Produttore: Wjcon
Packaging: tubetto cilindrico trasparente, così da permettere di vedere il colore, con tappo nero. Vengono venduti in una scatolina di cartone nera.
Reperibilità: nei negozi monomarca e dal sito internet ufficiale.
Prezzo: 6,90€
Colori testati: 4 borgogna, 12 viola orchidea
Gossip: la linea Makeup Artist dovrebbe essere un’edizione limitata, ma si vocifera che questi rossetti verranno riproposti in primavera.
+ opachi al 100%
+ buona durata
- non regge ad un pasto
(S)Consigliati? Consigliati con riserva!

Avevo iniziato a sentir parlare di questi rossetti (impropriamente chiamati tinte, anche da me XD) l’autunno scorso quando ero già in Belgio e, seppur curiosa, non avevo modo di provarli e mi ero messo l’anima in pace all’idea che non avrei fatto in tempo ad acquistarli al mio rientro in Italia, tanto era l’hype intorno a loro.
Poi arrivò la Nella sul suo cavallo bianco* e me ne regalò non uno ma due!**
Quello che mi ha colpito fin da subito è stato il numero 12, Viola orchidea, un colore brillante ma non eccessivo nemmeno per chi non si trova a proprio agio con i rosa accesi come quest’esemplare. Giuneralia nel presentarmelo lo descrisse come fratello invernale, quindi una sorta di dupe, di Flat out fabolous (FOF per gli amici :D) di MAC, rossetto che io non ho e che ho visto solo swatchato online per cui non me la sento di sottoscrivere questa definizione, mi limito a rendervene edotte ^^.
La texture di questo colore è spessa e molto coprente, a differenza del suo compare, il numero 4, Borgogna, che è più liquido e meno coprente, come vedrete anche dallo swatch più sotto. Quanto al nome affibbiato a questo secondo prodotto io mi sento di dissentire fortemente perchè di borgogna non c’è nulla, è un nude rosato che swatchato sulla pelle sembra abbastanza scuro (e marronazzo), una volta messo sulle labbra invece è praticamente un my lips but better. Temendo di essere io il “problema” ho anche provato a fare più passate per vedere se ci fosse un modo per tirare fuori questo presunto borgogna ma no, nessun cambiamento in tal senso.
La durata è diversa da colore a colore: il borgogna resiste bene ad una giornata di chiacchiere (nonostante le mie labbra asimmetriche) e ad un aperitivo, mentre un pasto vero e proprio lo scalfisce sì, ma grazie alla sua tonalità simile al colore delle mie labbra non avverto la necessità di correre in bagno a rimetterlo. Il viola orchidea invece tende a scolorire nel mezzo (grazie labbra non combacianti, g-r-a-z-i-e -.-) e non resiste ad un classico piatto di spaghetti al pomodoro, viene via in modo evidente e, se sono in contesti meno informali di casa mia, me lo ritocco prima possibile.
Una cosa che non avevo messo in conto è che potesse essere confortevole da tenere su, anche per più giorni di fila. Intendiamoci: non sono piacevoli come rossetti cremosi ma sono sicuramente meno secchi e secchevoli (ahem, sorvoliamo sul neologismo XD) di altri loro compari (tipo lui).

Io personalmente non mi ci sto trovando male e spero che entrino nella collezione permanente perchè sono buoni prodotti (nonostante i miei problemi di combinazione labbro superiore-labbro inferiore XD) ad un prezzo onesto e soprattutto disponibili in una grande varietà di colori (ab origine erano 16, ora nei negozi che frequento ne ho viste al massimo la metà, sob).

Voi avete fatto in tempo a provarle? Se le riproponessero le (ri)provereste? ^^
Fatemi sapere ♥

* forse era nero. E forse non era in sella ad un cavallo ma aveva in braccio un micio u_ù
Read More →

The Balm – Stainiac

Bookmark and Share

Prodotto:Stainiac, tinta labbra e guance.
Produttore: The Balm
Packaging: tubetto trasparente contenente 5ml di prodotto, applicatore “tipo gloss”. Viene venduto in una scatolina di cartone che OVVIAMENTE ho dimenticato di fotografare prima di buttare -.-‘
Dove si compra: in queste profumerie la gardenia
Prezzo: circa 10€
Colore testato: Beauty queen
Gossip: The Balm è un marchio americano caratterizzato da un packaging vintage (come Benefit? Dippiù!) e da qualche mese lo trovate presso le profumerie la Gardenia.
+ buona coprenza
+ buona resistenza
- tende a seccare le labbra
(S)Consigliato? Consigliato.

Stainiac è strana: quando l’ho comprata sembrava in tutto e per tutto identica alla tinta di The Body Shop (ne parlavo anche qui), acquosa, semi-trasparente,perfetta per chi non ama truccare troppo le labbra (o come base per i rossetti più accesi,onde evitare che rimangano dei *buchi* quando il colore comincia a svanire).
Poi ha cominciato a diventare più pastosa/collosa/gommosa e scrivente.
Senza fare approfondite analisi microbiologiche mi pare che non sia scaduta,l’odore è lo stesso di sempre e ha cominciato a cambiare aspetto già dopo un mesetto dall’acquisto…può essere stato il caldo? Dovessi notare un nuovo cambiamento farò un update tra qualche mese ♥
Per come è ora mi piace moltissimo e spero che rimanga così *__*
Usato come lip stain è un buon prodotto: è modulabile (seppure meno dell’omologo TBS), copre bene dando un bel colore rosa-tutta-salute alle labbra e in più dura anche un tempo considerevole resistendo pure ad un piatto di aglioliopeperoncino che avrebbe fatto impallidire (in ogni senso) prodotti ben più rinomati.
L’unica caratteristica non esattamente positiva che gl’ho trovato è che tende a seccare le labbra, soprattutto se utilizzato in grandi quantità (tre strati o più).
Ma la cosa che più mi ha stupito è che sulle guance dura *_* e se dura sulla mia pelle grassa (e per di più ho ripreso il trattamento antiacne quindi pure più grassa del “normale”) ho motivo di credere anche anche su una pelle normale/mista/grassa in modo decoroso possa funzionare altrettanto bene *_*.
Sono esaltatissima da questa scoperta perchè purtroppo su di me i blush tendono a svanire dopo un paio d’ore (anche meno talvolta) e quando ho visto che questo è arrivato a 6 stavo per crollare sulle ginocchia dall’emozione *_*
Purtroppo però oltre a questo bel plus ci sono anche due minus che a me all’inizio hanno dato parecchi grattacapi, primo su tutti il fatto che si asciuga velocissimamente per cui devo lavorarla in tutta fretta (con i polpastrelli) per evitare che sedimenti come l’ho messa (di solito due brevi striscette sui pomelli o_O).
L’altro problema è che non è molto scrivente sulla mia pelle, nelle foto che vedrete ho fatto due passate e tanto è poco più che visibile, non so come potrebbe reagire su carnagioni più scure della mia. Certo, si possono sempre fare più strati ma in tutta onestà credo che il colore virerebbe sempre più al fucsia e la cosa potrebbe non fare esattamente il mio gioco visto che già di mio sembro avvinazzata ^^’
Tirando le fila del discorso a me questa tinta è piaciuta in entrambe le vesti ma se dovessi consigliarvela probabilmente lo farei più in quanto cheek stain che non come prodotto per le labbra perchè credo che a tal proposito ce ne siano di migliori (anche tra quelle che ho provato, vedi il link che ho messo ad inizio review).
Nel continua trovate le solite foto ad alto tasso di esplicatività (what?!)

Read More →

Make up for ever – Aqua rouge

Bookmark and Share


Photobucket
Prodotto: Prodotto: Aqua rouge, rossetto liquido e gloss, waterproof.
Produttore: Make up for ever
Packaging: un gioiglorioso esempio si trova qui sopra (ogni tubetto contiene 2,5ml di prodotto)
Reperibilità: Sephora (anche online), La truccheria (Bologna) e nei beauty center ad essa collegata.
Prezzo: 25,5€
Colore testato: 8 rouge
Gossip: è un prodotto uscito da pochissimo, in concomitanza con la collezione Black Tango. || Ogni Aqua Rouge ha una matita Aqua Lip abbinata, per vedere gli abbinamenti andate più sotto ;)
+ coprentissimo
+ waterproof
- sì-transfer
- prezzo
(S)Consigliato? Consigliato con riserva

Chiedo a voi, mie argute lettrici, di fugare un dubbio che mi perseguita da un po’di tempo: a chi serve un rossetto waterproof?
Waterproof significa resistente all’acqua quindi (in teoria) potreste buttarvi in piscina (o in mare, se siete così fortunate) e riemergere senza nemmeno un millesimo di colore e lucentezza in meno.
Ma oggettivamente…chi va in acqua col rossetto e ha bisogno che resti anche quando si esce?! Le ragazze del nuoto sincronizzato e poi…?
Visto che su 1000 lettrici forse 1 praticherà questo sport possiamo dire con tutta tranquillità che è una caratteristica inutile, se non proprio ridicola.
Molto più utile sarebbe (è) un rossetto smudgeproof, no-transfer &co,uno di quelli che nemmeno un pranzo loculliano può smuovere insomma.
MUFE però è partner della Federazione nuoto sincronizzato, non di *pizzaefichi* per cui noi, gente di terra, dobbiamo fare i conti con un prodotto che regge bene a venti minuti di doccia bollente (che non si fa per le review…!) ma se la vede male con un’aperitivo e non fa che peggiorare quando si passa ad un pasto vero e proprio.
Io l’ho trovato anche poco resistente alle sbavature, è bastato un semplice bacio sulla guancia per farlo uscire dai bordi e far apparire le labbra più irregolari di quanto già non siano -.-‘
Per me l’assenza di resistenza è un difetto enorme su cui non transigo (soprattutto quando si tratta di un prodotto da 25€) ma per onestà devo dirvi che come colore ed effetto finale è eccezionale, il migliore tra i rossetti liquidi/tinte che ho.
Il rosso che ho scelto è una tonalità sanguigna e vivace, coprente con una sola passata e dal finish opaco,la formula è cremosa e si stende bene, seppure l’applicatore (quello tipico dei gloss,in spugna) non sia molto amico delle labbra irregolari come le mie perchè è facile uscire dai bordi creando un’effetto *truccata al buio* che dubito troverebbe il favore di chicchessia.
Il gloss è senza infamia e senza lode, è un classico lucidalabbra trasparente che serve solo a rovinare il rossetto perchè -anche se lo applicate dopo un’ora dalla tinta- ne porta via un po’,come dimostrano le setole intrise di rosso.
Insomma per me è no su tutta la linea, se voglio un rossetto liquido che non duri spendo la metà e lo prendo di Wjcon!
Nel continua trovate le foto fatte con tanto amore :)

Photobucket
Photobucket
Photobucket
Photobucket
Photobucket
Photobucket
Photobucket
Photobucket
Dopo un antipasto e un primo :(

Gli abbinamenti Aqua Rouge – Aqua Lips (dalla Fan page ufficiale MUFE)

Essence – Lip stain (Vampire’s love Ed.Limitata)

Bookmark and Share

Prodotto: Lipstain, tinta per labbra
Produttore: Essence, prodotta da Cosnova.
Dati fisici: tubetto con applicatore in spugna (come quello dei lipgloss per capirci) contenente 8,5ml di prodotto.
Reperibilità: qui la lista dei P.V :)
Prezzo: 2,49€
Colore testato: 01 bloody mary
Gossip: questa tinta fa parte della Trend Edition (TE) “Vampire’s love” uscita a metà novembre.
+ buona pigmentazione
+ buona durata
- non è modulabile
(S)Consigliato? Consigliato!

Il lipstain non era tra le cose che avrei voluto acquistare di questa collezione ma quando sono arrivata davanti all’espositore mi sono resa conto che era finito tutto: c’erano solo le palette occhi e i profumi, oltre a due (di numero) tinte per labbra :(
Con l’umore nero (post-it:mai andare a fare shopping di Limited Edition Essence di lunedì,rovina la settimana -.-) ho preso questa tinta e l’ho provata appena fuori dal negozio,senza tanta convinzione, e son rimasta abbastanza male perchè le labbra erano appena appena più scure, oltretutto erano lucide come se avessi messo un gloss anzichè una tinta.
Mi avvio alla fermata del bus con l’umore sempre più nero quando ecco che passando accanto ad una pretenziosa macchinetta coi vetri scuri (ma che c’avrai da nasconde mi chiedo io °_°) vedo un’immagine di me completamente diversa da quella che avevo visto pochi minuti prima nel mio specchietto: le labbra sono visibilmente colorate ed opache!
Da allora ho notato (e capito) che i primi 2 minuti le labbra son chiare e lucide, poi vanno opacizzandosi e scurendosi (vedi foto).
Il colore finale è un vinaccia/bordeaux che io non trovo particolarmente scuro, però ammetto che per carnagioni particolarmente chiare (o per ragazze che amano colori più nude) possa essere un po’un pugno nell’occhio perchè non è modulabile, il colore “di base” è già abbastanza vistoso :)
Quanto alla durata è decisamente buona, arriva sulle 4 ore anche bevendo (mangiando purtroppo no, ma mi sembra più che normale ^^) e considerando che non costa 3€ per me va benissimo ^_^
Per il prezzo che ha è un prodotto molto buono che vi consiglio, sperando che riusciate a trovarlo, le TE di Essence vanno letteralmente a ruba :(


Photobucket

Sopra labbra nude, al centro labbra con la tinta appena applicata, sotto la tinta dopo qualche minuto :)
Photobucket

Photobucket

Kiko – Long lasting colour lip marker

Bookmark and Share

Prodotto: Long lasting colour lip marker, tinta per labbra
Produttore: Kiko
Dati fisici: Pennarello da 2,5gr.
Reperibilità: online e nei negozi monomarca.
Prezzo: 6,90€
Colori testati: 04 deep pink, 06 apple red
Gossip: questo tipo di tinte è molto trendy, l’anno scorso fu la volta di MAC e ora -in contemporanea con Kiko- è uscita la tinta a pennarello di Max factor.
+ varietà di colori interessante
+ durata ragionevole
+ colore abbastanza modulabile
+ si toglie abbastanza facilmente
- non resiste ad un pasto
(S)Consigliato? Consigliato!

Cercate una tinta per labbra che duri tutto il tempo del vostro primo appuntamento (compreso bacio finale non troppo focoso davanti al portone di casa)? Questo prodotto fa al posto vostro!
Cercate una tinta per labbra che duri per tutto il tempo del vostro pranzo nuziale,12 portate senza contare il dolce e tutti i brindisi che lo zio Pasquale inviterà a fare “alla coppia più bella del mondoooo!” (sì,ne è passato del tempo dal primo bacio davanti al portone XDDD)? Questa tinta non fa al caso vostro.
È una tinta ottima secondo me per essere usata tutti i giorni (o con una certa frequenza,forse usata tutti-tutti i giorni può seccarvi le labbra visto che non è provvisto di “quota grassa”) o comunque in occasioni che non ci vedano al centro dell’attenzione e con la forchetta in bocca perchè dura abbastanza ma ad un pasto completo non resiste, o per meglio dire resiste…a pezzi. Spero che dallo swatch si capisca ^-^
Come ricorderete anche la tinta Mac era molto fallace da questo punto di vista, la differenza tra le due che mi fa consigliare questa e sconsigliare l’altra è che quella di MAC costa 16€, questa 7€. Per 16€ (spesi su un prodotto MAC) pretendo che faccia ciò che dovrebbe fare e che sappia cuocere almeno due uova al tegamino…no, ok,questo no. Però che faccia il suo dovere sì,almeno questo.
Ho apprezzato tantissimo (e si vede, ne ho prese due al primo colpo e medito di prenderne almeno un’altra ^^’) la varietà di colori e il colore che riesco a modulare con relativa facilità (a differenza della tinta double touch di kiko).
La cosa che ho trovato davvero grandiosa di questo pennarello è che mentre sulle mani non si toglie nemmeno a morire e la cosa mi impensieriva non poco (provate con uno struccante bifasico …o più modestamente con un po’d’olio e un batuffolo di cotone) sulle labbra si toglie con relativa facilità, io sono riuscita a toglierlo con uno struccante delicato oltre che coi metodi scritti sopra :)
Qui gli swatches

Deborah – atomic red laque

Bookmark and Share

> Prodotto: Atomic red Laque
Produttore: Deborah
Dati fisici: astuccio nero da 6ml con scritte rosse metalliche… molto chic :D
Reperibilità: Deborah la trovate praticamente ovunque ma questo prodotto fa parte di una edizione limitata, quindi se volete accaparrarvene un pezzo affrettatevi! ^-^
Prezzo: 10.49€
Colore testato: 02 nude
Gossip: Questo prodotto fa parte della collezione Dandy Glam che da quello che ho capito dovrebbe essre la collezione natalizia…decisamente lontana dal solito rosso, oro, glitter &co! :D
Avete notato poi come assomiglia (il packaging) a quello di Chanel? o_O
+ bello l’effetto
+ durata ammirevole
- solo due colori? :(
- sì-transfer T_T
(S)Consigliato? Consigliato!

Non ho mai pensato di acquistare una lacca (di cui non conoscevo nè l’esistenza nè l’effetto) finchè non mi sono avventurata -dopo mesi d’assenza- in una profumeria Limoni e cercando tutt’altro mi sono imbattuta in questa collezione (di cui sto puntando tipo leone nella savana il rossetto *_*) e swatchando swatchando ho visto questo prodottino e senza nemmeno pensarci (se non sul colore, ho passato dieci minuti della mia vita a fare “rosso? o nuuuude? rosso! o nuuuude? nude dai. anzi no rosso, guarda come è bello!…” °_°) sono andata alla cassa e ho pagato :)
Stranamente l’ho provato appena tornata a casa (la tradizione vuole che abbandoni 2-3 mesi i miei acquisti in qualche cassetto e questo spiega -in parte- perchè recensisca i prodotti a mesi dall’uscita,oltre alla mia teoria sulle review) e sono rimasta sconvolta dalla sua bellezza *__*
L’effetto è a metà tra un rossetto e un gloss: del lipstick ha la coprenza (è totalmente opaco tra l’altro), la sensazione di idratazione e la durata, del lipgloss ha l'”effetto bagnato” (ma non la sensazione di appiccicaticcio tipica dei pejiori gloss de Caracas °_°).
Il colore che ho scelto non mi piace molto una volta applicato, però in genere devo dire che è un nude apprezzabilissimo, un beige rosato (o un rosa beige?) molto naturale :)
Unica pecca (a parte la penuria di colori, sono solo due e l’altro è un rosso fuoco davvero bello, ma sempre due sono .__.) è che non sono no-transfer (=si-transfer?) quindi durante gli sbaciucchiamenti natalizi vedrete il vostro rossetto depositarsi sulle guance altrui, cosa che io trovo odiosa.
A parte questo è un acquisto decisamente da rifare :)
Nel senso che domani andrò ad acquistare anche la variante rossa

Neve Makeup – Kiss design

Bookmark and Share

Prodotto: Kiss design, penna rossetto
Produttore: Neve Makeup
Dati fisici: 'pennarello' nero con scritte argentate contenente 1.5ml di prodotto.
Reperibilità: Neve Makeup/Truccominerale è venduto prevalentemente online ma si può trovare anche in qualche negozio,la lista però non è disponibile nel sito e per quanto ne so TM “glissa” sull'argomento
Prezzo: 7,90
Colore testato: 01 neoclassical
Gossip: Kiss design non è un prodotto minerale ma rimane comunque un prodotto vegan-friendly poichè la sua formula è priva di ingredienti di provenienza animale.
+ colore bello intenso
+ texture leggera
+ rimozione abbastanza semplice
- dopo 5 applicazioni il colore è praticamente finito
- non è “no transfer”
- resistenza bassabassabassa
- l'intensità non l'ho trovata affatto modulabile
- il rapporto quantità/prezzo.
- l'applicatore è terriBBBBile!
(S)Consigliato? Sconsigliato


Parlo di questo prodotto proprio ora perchè ho scoperto che chi effettua un acquisto sul sito truccominerale.it entro domani [domenica 22 agosto] per almeno 50€ si vedrà recapitare un penna-rossetto come “ringraziamento” per l'attesa (la promozione è attiva da prima di ferragosto ma io me ne sono ricordata solo ora…sono anziana,lo so).
Dopo questa piccola info arriviamo ai motivi per cui vi sconsiglio di arrivare ai 50€ solo per avere la penna-del-bacio (nulla vi vieta di arrivarci perchè avete bisogno dei prodotti eh! ^_^).
Partiamo dalla cosa che mi ha lasciato più sbigottita: 7.90€ per 1.5ml di prodotto. A cui si accompagna un'applicatore (ossia la punta del pennarello in questo caso) a mio modes

to avviso scomodissima da utilizzare. Ma questo è il problema minore perchè tanto non avrete tempo per lamentarvi della punta visto che dopo circa 5 applicazioni la tinta finisce e vi lascia con la domanda esistenziale: “sono incapace ad usarti io o sei proprio bastarda tu?!”. Misteri del penna-rossetto.
Già solo per questo vi sconsiglierei l'acquisto ma il bello deve ancora arrivare: la durata è minima, ha perso colore addirittura nella prova del sonno (metto la tinta prima di andare a dormire e al risveglio scatto una foto per vedere se è cambiato qualcosa) tant'è che ho dovuto ripeterla 2 volte perchè la prima,nonostante avessi applicato il rossetto mezz'ora prima di andare a dormire, il kiss design ha lasciato una traccia (piccola, ma comunque essendo di un rosso squillante, molto vistosa) sul cuscino e quindi la prova è stata annullata (e la tinta si è beccato un altro meno… dopo mezz'ora un prodotto che si dichiara no-transfer non deve lasciare tracce!).
Per la prova del pranzo vi lascio guardare la foto che credo sia molto esplicativa (aggiungo solamente: fortuna che ero a casa).
Le cose che mi piacciono di questo prodotto sono poche e sicuramente non sufficienti per invogliarmi a consigliarvelo: il colore è bellissimo (e coprente) ed è supportato da una texture talmente leggera che non farete fatica a dimenticare di averlo messo (salvo ricordarvene dopo pranzo quando la gente vi guarderà e scoppierà a ridere perchè avete metà labbro rosso-semaforo e mezzo color carne)e la rimozione è facilissima, a me bastano le salviettine idratanti fria o in mancanza uno struccante oleoso come il bifasico fior di magnolia (meno di 2€ all'eurospin).
Mi spiace bocciare questo tentativo di TM di aprirsi al “mercato delle labbra” ma è un prodotto veramente troppo poco valido per costare così tanto, sul mercato si trovano prodotti molto migliori con prezzi più bassi o di poco maggiori (o sensibilmente più costosi ma almeno “blasonati”, se proprio vogliamo essere attente al marchio).
–br– Ecco le prove (come mi sento Perry Mason!*o*) della tenuta su strada della tinta. Purtroppo il colore sembra (almeno dal mio schermo) virare sul rosa/fucsia quando invece è proprio rosso-rosso, spero che i vostri monitor riescano a centrare meglio il colore ^.^
Photobucket

zp8497586rq

Tinte per labbra: confronto e scontro(?)

Bookmark and Share

>Ho avuto modo di provare tre tinte per labbra (o lip stain che dir vogliate (:) e ne sono rimasta …sorpresa direi.
Piacevolmente da Elf e The Body Shop, poco (molto poco) da MAC.
I colori che ho testato sono:
ELF – Fashionista
The Body Shop – colore 01 (rosso) nella versione doppia tinta+gloss
MAC – (pro longwear lip stain marker) tomorrow's coral. Da quello che so faceva parte di una Limited Edition, la pret-a-papier, è possibile? che la regia confermi,presto!*-*
La prova:
La sfida è doppia, si tratta di vedere il comportamento della tinta senza mangiare e bere (per evitare qualsiasi tentazione le ho messe e poi di corsa a nanna) e mangiando e bevendo (dopo minimo 1 ora dalla stesura).
I risultati li vedete qui sotto *cliccate per ingrandire*

–br–
Il primo riquadro (dall'alto) è la foto delle mie labbra al naturale (che sembrano molto meno pigmentate di come sono in realtà, purtroppo la luce era quello che era)
Il secondo riquadro è la foto del colore appena steso
Il terzo è la foto della tinta al risveglio
Il quarto è la foto dopo aver mangiato

TBS – Lip&Cheek stain colore 01
Photobucket
La texture è spudoratamente acquosa e ne risente il colore che è poco coprente e poco uniforme (dovete insistere un po'per coprire in modo visibile le labbra e comunque non avrete mai delle labbra rosso fuoco). Tutto sommato anche questo lato non proprio favorevolissimo può rivelarsi un vantaggio soprattutto se non siete grandi amanti dei rossetti e cercate lo stesso un'alternativa easy per truccare anche loro ^-^. Alla prova del sonno se la cava molto bene (come anche gli altri del resto), non secca e non lascia sapori particolari; alla prova del cibo se la cava altrettanto bene, dei tre è quello che risulta meno scomposto dopo pranzo (ma è probabile che sia dovuto alla texture leggera e al colore abbastanza chiaro). I cedimenti si notano in particolare sul labbro superiore, vedete? (se non vedete prendetevela con questa str…della mia macchina fotografica che ha deciso di non fare le macro).
Questo ve lo consiglio vivamente, costa 10€ e secondo me li vale tutti.
(p.s: la potete utilizzare anche sulle gu

ance, io non la utilizzo lì perchè trovo che si asciughi troppo in fretta per essere stesa in modo decente).
___________________________________________
MAC – Pro longwear lip stain marker colore Tomorrow's coral
Photobucket

Orribile, nient'altro che orribile.
è la tinta più costosa e a stento la chiamerei “tinta”. è un rossetto in versione *marker*, nemmeno a lunga durata, per giunta!
Il colore che ho scelto è splendido (e da quel che vedo lo sono anche tutti gli altri *_*) ma assolutamente non è una tinta, se lo ricomprerò (e non è detto che non lo faccia) lo farò con la convinzione che sto comprando una sorta di labello colorato (dove “labello” sta per “prodotto per labbra di non eccelsa qualità”) .
Supera egregiamente la prova del sonno ma alla prova del pranzo cade miseramente: basta un piattino di pasta per far andare via buona parte del colore e lasciare le labbra tristemente nude.
Insomma, per 16€ (e da MAC) mi sarei aspettata performances molto superiori a quelle di The Body Shop ed ELF!
_____________________________________________________
ELF – Lip stain colore Fashionista
Photobucket
A parte il colore un po'insulso (ma qui con chi me la posso prendere se non con me stessa?) devo dire che mi piace molto: la texture è cremosa, coprente, è un buon prodotto sia come base per rossetti che da solo.
La prova del sonno abbiamo capito non essere il discrimine, la vera discriminante è il pranzo che vede trionfare questa tinta da 4 soldi, è proprio il caso di dire!^-^
Il colore perde un po', è vero, ma sicuramente in maniera meno evidente di MAC e con il gloss ad essa abbinata non ci si fa più caso.
Se trovate un colore che vi piace siete sicuramente invitate a provarla, è davvero un buon affare ^-^ (ma questo lo sapevate già,no?)

zp8497586rq

ELF – Studio Lip Stain

Bookmark and Share

ELF studio lip stain

Prodotto: Lip stain, tinta per labbra.
Produttore: EyesLipsFace, linea Studio.
Dati fisici: difficile da spiegare… vediamo che esce ^^’… è un tubetto a “due punte”, da una parte abbiamo la tinta vera e propria, dall’altro il gloss. Arrivano in una scatolina nera in puro stile ELF studio.
Prezzo: 3.50£
Reperibilità: Solo attraverso internet, dal sito inglese.
Colore testato: Fashionista
Gossip: la tinta per labbra probabilmente più famosa al mondo è il Benetint di Benefit, che ha un prezzo che nulla ha da spartire con quello del lip stain made in Elf.
+ dura (:
+ non secca le labbra
+ è disponibile in più colori
- il gloss non è proprio molto “glossy”
+ però potete portarlo anche da solo, di giorno…senza sembrare dei lampioni accesi (:
(S)Consigliato? Consigliato!

Elf lip stain non è un gloss, non è un rossetto…sa soltanto quello che non è! [cit.]
Ma no! Le tinte in generale sono “vernici” dall’aspetto liquidino che si appoggiano alle labbra lasciandole colorate per ore ed ore senza bisogno di ritocchi (o almeno non così frequenti come gloss e rossetti).Non creano spessore e per questo sono adatte praticamente a chiunque e per qualsiasi situazione, scuola inclusa (scegliendo le tonalità giuste, chiaramente ^.-).
Ma passando all’oggetto in questione la meraviglia di questa tinta è che -oltre ad una gamma piuttosto ampia di colori, fatto singolare per quanto ne so io di tinte- tinge davvero e tinge per molto tempo, a fine serata vedo ancora delle tracce di “rosa tinta” sulle labbra, senza risultare pesante (come effetto) e senza seccare (come fanno qualche volta i prodotti a lunga durata). Il tutto per meno di 4€! O__O.
Sulla tinta specificatamente intesa niente da eccepire, qualcosina da dire sul gloss ce l’ho invece: non capisco com’è -anzi,forse lo so…- ma anche stendendolo mezz’ora dopo la tinta il gloss si porta via (in modo quasi impercettibile) il colore del lip stain -…sarà colpa dell’applicatore a spugnetta?.
Per carità, nè questo nè il fatto che il gloss non sia molto luccicoso possono farmi cambiare idea sulla bontà del prodotto, però certo che visto che c’erano uno sforzino per ovviare al problema potevano farlo eh…! :D
 

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: